*Francisco de Abreu Cavalcante

Nella mia serena quiete
Ci sono fiamme di speranza
Da un futuro che non conoscevo
Quindi mi sono dedicato solo a me stesso
A tutto ciò che ho creato
Facendo quello che voleva.

Quante cose non sappiamo
Che sono così nascosti
Sono fiori, lacrime e dolori,
Crude realtà di vite,
Frustrazione, falso amore,
Disperazioni vissute.

Le vite sono già destinate
Con tutto segnato per soddisfare?
C’è una legge naturale che governa
Il nostro modo di pensare e agire?
Anche senza il senso del destino
Non penso mai di arrendermi!

Quindi continuo a camminare, attento,
Alle cose del presente da adempiere,
Vivo nella speranza divina
Chiedo al Signore di ascoltarci.
I meriti non fluiscono gratuitamente
Lottiamo per acquisirli.

Quindi cerco la strada giusta
Per vivere la vita con gratitudine,
Lavorando costantemente,
Impiegare amore e dedizione
Con fiamme di speranza
Dal profondo del mio cuore.

*Poeta e professor aposentado, natural de Itacoatiara. Graduado em Letras, Língua Inglesa. Integrante do Coral João Gomes Júnior.
Compartilhar

DEIXE UMA RESPOSTA

Por favor digite seu comentário
Por favor informe seu nome aqui